Napoli. Vincenzo, il piccolo ricoverato al Santobono per alcune ustioni, cominciare a dare segni di miglioramento. Sebbene la prognosi resti ancora riservata, il neonato respira un po’ da solo, apre gli occhi e beve piccole quantità di latte.

Napoli, Vincenzo ricoverato per ustioni: il piccolo sta meglio. Le sue condizioni

Il bimbo ha subito già diversi interventi, tra cui la rimozione dei tessuti morti e il rivestimento di pelle artificiale. Per il momento è tenuto sotto stretta osservazione dai medici del nosocomio napoletano.

Intanto proseguono le indagini per accertare le cause che hanno portato Vincenzo a lottare per la sua vita a soli 4 giorni dalla nascita.

Lo scorso venerdì Concetto Bocchetti e Alessandra Terraccian, genitori del neonato, sono finiti in stato di fermo. Il gip Rosaria Maria Aufieri ha definito “scioccanti” le foto del piccolo.

Sulle ferite non è stata ancora fatta chiarezza, ma non sarebbero riconducibili al parto: quando la prima ambulanza era intervenuta nell’appartamento della coppia, il bimbo stava bene, non presentava lesioni, tanto che l’equipaggio aveva escluso il ricovero. Qualcosa, però, è successo nei quattro giorni successivi,  quando una seconda ambulanza ha trovato il piccolo coperto di sangue.

continua a leggere su Teleclubitalia.it