Tragedia nel salernitano, Natalia muore per salvare una coppia di anziani dall’incendio. Aveva 57 anni la badante rimasta vittima del terribile incendio che questa mattina, intorno alle ore 5, è scoppiato in un’abitazione dove viveva con la coppia ultraottantenne. A provocare l’incendio il malfunzionamento di una stufa a Gpl situata nella camera da letto.

Badante morta nell’incendio

Natalia Beilovya ha perso la vita per un gesto eroico. È morta per salvare la vita alle persone per le quali lavorava come badante a Battipaglia. Un gesto di grande umanità», il commento del sindaco Gerardo Antelmo che ha disposto l’esposizione delle bandiere a mezz’asta in paese in senso di lutto.

Secondo una prima ricostruzione la badante si sarebbe spesa per mettere in salvo i due anziani ma poi è rientrata in casa per provare a recuperare qualcosa, non riuscendo più ad uscire a causa delle fiamme e dei fumi e perdendo la vita. Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco e le forze dell’ordine. Sono in corso le indagini.

continua a leggere su Teleclubitalia.it