Sventato un attentato contro la famiglia reale del Regno Unito. A finire nel mirino di alcuni terroristi il principino George, figlio di William e Kate, che avrebbero pianificato di ucciderlo attraverso l’avvelenamento. Piano che fortuna non è mai stato messo in atto.

Paura per il principino George: “Veleno nel gelato per ucciderlo”

A riportare la notizia sono l’Indipendent, Sky News e i media britannici che stanno seguendo il corso del processo al 27enne Sahayb Abu, sotto accusa per aver pianificato un presunto tentato attentato durante la pandemia.

Sahayb Abu, 27 anni, oggi è sotto processo per aver acquistato una spada di 46 centimetri e un passamontagna. Durante il processo a suo carico, in aula è stata fatta ascoltare un’intercettazione ambientale nella quale Abu ha confessato il piano per uccidere il principe George. Si tratta della verità o dei vaneggiamenti di un terrorista? I sospetti della stampa inglese sono forti.

Nelle scorse ore la corte ha messo agli atti la testimonianza di un agente di polizia sotto copertura. L’agente ha riferito un dialogo tra persone che discutevano telefonicamente con Abu per organizzare un attentato. “Lui voleva prendere di mira la famiglia reale. Sai qual era il suo piano? Vai al più vicino Sainsbury’s, metti del veleno nei gelati e la famiglia reale (intesa quella di William e Kate ndr) andrà a comprare i gelati lì e molto probabilmente il figlio li mangerà”. Abu è stato arrestato il 9 luglio 2020.

La rivelazione non sta facendo particolare scalpore nel Regno Unito: si tratta di una rivelazione emersa in un processo, che riguarda una terza persona già in prigione da anni e il piano stesso si è rivelato piuttosto bizzarro e con scarse possibilità di essere portato a termine.

continua a leggere su Teleclubitalia.it