Utilizza termini perentori il sindaco di Caivano Enzo Falco a proposito di terra dei fuochi e del recente rapporto dell’istituto superiore di sanità siglato con la Procura di Napoli Nord e che ha dimostrato la causalità tra presenza di rifiuti e sviluppo di tumori.

Dei 38 comuni considerati nello studio, due sono quelli classificati in fascia altamente a rischio: Caivano e Giugliano. Ma non è una novità:

Proprio con Romano e tutti i consorzi che si occupano di rifiuti e bonifiche  martedì ci sarà una riunione operativa. Una delle soluzioni viene proprio dal mondo da adottare per dire addio alla terra dei fuochi e tornare a parlare di Campania felix è per Falco la coltivazione della canapa.

continua a leggere su Teleclubitalia.it