bonus iscro inps requisiti domanda scadenza

Arrivano il bonus ISCRO da 800 euro per le partite Iva. Grazie infatti alla nuova Legge di Bilancio, il Governo Italiano ha introdotto una nuova misura economica. Ne beneficiano quei lavoratori che non hanno diritto ad altre forme di sussidio statale.

Bonus ISCRO dell’INPS

I lavoratori italiani autonomi potranno così ottenere un bonus fino a un massimo di 800 euro che sarà erogato dall’INPS dopo la presentazione di un’apposita domanda. Per ottenere l’ISCRO sarà necessario possedere determinati requisiti. Si tratta dunque di un’indennità di continuità reddituale e operativa a cui attingeranno quei lavoratori autonomi e quei professionisti che non risultano essere iscritti ad alcun Albo.

Per garantire l’erogazione del sussidio, il governo Conte ha stanziato più di 70 milioni di euro di aiuti. Il fondo gode della copertura del Bilancio 2021. Il bonus è rivolto cittadini italiani che abitualmente esercitano una delle attività incluse nella categoria di lavoro autonomo oppure che risultano avere un rapporto di collaborazione coordinata e continuativa, e che risultano essere iscritti alla famosa Gestione Separata.

Requisiti

Tra i requisiti è necessario possedere una partita IVA da almeno quattro anni. Non bisogna inoltre accedere ad alcuna pensione o fondo di previdenza previsto per la categoria professionale di appartenenza. E’ necessario iscritti alla Gestione Separata dell’INPS e non beneficiare già del reddito di cittadinanza. Infine, un ultimo requisito, è quello relativo al reddito del lavoratore autonomo, il quale potrà accedere al bonus ISCRO solamente nei casi in cui abbia registrato un’effettiva riduzione del reddito pari almeno al 50 per cento rispetto alla media dei suoi redditi relativi ai precedenti tre anni. Tale reddito non dovrà comunque mai superare la soglia dei 8.145 euro.

  • Partita Iva da almeno quattro anni
  • Iscrizione alla gestione Separata dell’INPS
  • Non beneficiare del reddito di cittadinanza
  • riduzione del reddito nei tre anni precedenti pari al 50 %

L’importo dell’ISCRO e le mensilità

L’importo del bonus ISCRO varia in relazione di una serie di dati, tra cui quelli ISTAT relativi ai prezzi dei beni di consumo. L’ammontare potrà assumere così un valore che potrebbe essere compreso tra i 250 euro agli 800 euro, che saranno corrisposti in favore dei beneficiari da parte dell’INPS per un massimo di sei mensilità. Come appena detto, la nuova Legge di Bilancio 2021, ha stabilito che l’Istituto INPS dovrà provvedere ad erogare l’indennità economica relativa al bonus ISCRO dal valore massimo di 800 euro, a quei lavoratori che effettuano un’attività di lavoro autonomo o un rapporto di collaborazione coordinata e continuativa. L’ammontare totale dell’importo sarà dunque pari al 25 per cento rispetto all’importo dell’ultimo reddito, il quale è stato registrato da parte dell’Agenzia delle Entrate.

Come presentare la domanda per il bonus ISCRO. Scadenza

Per accedere al bonus, è necessario presentare una regolare domanda all’INPS. Una volta accertato il possesso dei requisiti previsti dalla legge, la richiesta va inoltrata tramite la modalità telematica, consultando la piattaforma online dell’INPS. È necessario che il lavoratore beneficiario alleghi alla domanda un’autocertificazione del proprio reddito relativo agli anni del triennio precedente a quello di interesse. Per il termine di scadenza, va ricordato che la richiesta va inviata entro il 31 ottobre.

continua a leggere su Teleclubitalia.it