reddito di cittadinanza pagamento gennaio 2021

Siamo ormai arrivati alla fine del mese di gennaio 2021 e a breve arriveranno i soldi per chi beneficia del reddito di cittadinanza. Come è ormai risaputo l’accredito arriva sempre intorno al giorno 27, giorno più giorno meno.

Chi ha fatto invece la domanda del rinnovo oppure chi fatto la prima richiesta ha ricevuto il pagamento in anticipo, vale a dire già dal giorno 15 gennaio, e ai quali INPS il mese scorso ha accettato il primo accesso al sussidio.

Per chi non ha presentato il nuovo modelle Isee, in scadenza il 31 gennaio, potrebbe essere soggetto alla sospensione del sussidio (Leggi qui: come fare per non perdere il Reddito di Cittadinanza)

Reddito di cittadinanza: al via pagamento di gennaio 2021

Il pagamento del reddito di cittadinanza di gennaio 2021 prende il via in queste ore sebbene non per tutti potrebbe arrivare lo stesso giorno. Non solo per qualcuno potrebbe anche essere, quella del mese corrente, l’ultima ricarica del reddito di cittadinanza.

Ricevono in questi giorni di gennaio il reddito di cittadinanza i beneficiari storici, coloro che hanno già rinnovato l’ISEE 2021, ma anche coloro che non l’hanno fatto e hanno tempo fino al 31 gennaio 2021.

Il pagamento del reddito di cittadinanza 2021 dovrebbe arrivare in questi giorni per coloro che hanno fatto domanda per ottenerlo a novembre 2020 con accoglimento da parte dell’INPS e hanno ottenuto il primo pagamento entro la metà del mese di dicembre scorso.

Potrebbe anche interessarti: Pagamento Pensioni febbraio 2021

Non solo riceveranno il reddito di cittadinanza tra il 27 e la fine del mese anche coloro che hanno fatto richiesta di rinnovo per ulteriori 18 mensilità lo scorso novembre 2020 e hanno ottenuto il primo pagamento sempre entro la prima metà di dicembre.

Per molti il reddito di cittadinanza di gennaio 2021 potrebbe essere l’ultimo e i motivi sono due:

  • esaurimento delle 18 mensilità nel mese corrente;
  • mancato aggiornamento dell’ISEE entro il 31 gennaio 2021. (Come detto sopra)

Nel primo caso si determina la sospensione per il mese di febbraio e il beneficiario del reddito di cittadinanza con ISEE aggiornato può richiedere il rinnovo che determinerà, se accettato, il primo pagamento a marzo 2021.

Nel secondo caso anche il reddito di cittadinanza viene sospeso nel mese di febbraio e il beneficiario deve provvedere ad aggiornare l’ISEE per recuperare le mensilità perdute.

continua a leggere su Teleclubitalia.it