Una bimba nata da pochi minuti è morta all’ospedale Moscati di Aversa. La tragedia si è consumata pochi giorni fa, l’11 dicembre. La mamma, residente da anni nella città normanna, ha deciso di denunciare i responsabili e chiede giustizia.

Aversa, bimba appena nata muore poco dopo: la mamma chiede giustizia

Secondo quanto riportato dal mattino, la giovane donna, ormai al nono mese di gravidanza, era giunta in ospedale per dare alla luce la sua piccola. Dopo il parto, si è addormentata sfiancata dallo sforzo fisico. Al risveglio le hanno comunicato la terribile notizia: la bimba non c’è l’ha fatta.

Dopo la tragedia, il compagno della mamma si è rivolto all’avvocato Hillary Sedu ed ha presentato denuncia ai carabinieri della stazione di Aversa per fare luce su quanto accaduto nella corsia del nosocomio normanno. L’uomo purtroppo non ha potuto nemmeno assistere al parto per il rispetto delle norme antiCovid. Un dettaglio che ha alimentato il senso di frustrazione di una famiglia ora ansiosa di ottenere giustizia.

“Era in buone condizioni di salute, l’ho accompagnata in ospedale lo scorso 11 dicembre – racconta il fidanzato -. Era serena e ottimista. L’ho lasciata lì in ospedale, perché non mi è stato consentito attendere in corsia o in una stanza. Ho saputo che dopo il parto, la mia compagna si è addormentata. Si è svegliata di pomeriggio, quando l’hanno informata che la bambina non c’era più. Le hanno spiegato che era morta. Non sappiamo per quale motivo e in ragione di quale complicazione. Posso solo ricordare che i nove mesi sono filati via senza alcun trauma. Mi ha chiamato piangendo”.

continua a leggere su Teleclubitalia.it