Le condizioni di salute di Silvio Berlusconi sono di nuovo peggiorate. A causa di problemi cardiaci i medici gli hanno consigliato “riposo assoluto domiciliare, di non muoversi e di non svolgere attività”.

Berlusconi sta male, i medici: “Ha una patologia cardiaca”

Lo ha riferito il legale del leader di Forza Italia, l’avvocato Federico Cecconi, nel corso dell’udienza che si è svolta lunedì nell’aula della Fiera di Milano per il processo ‘Ruby ter’.

I medici avrebbero consigliato al leader di Forza Italia di non muoversi e di non svolgere attività. Questa evoluzione negativa del quadro di Berlusconi sarebbe “legata ad un certo attivismo che gli era stato sconsigliato“.

A preoccupare i medici dell’ex premier è una forma di “fibrillazione atriale”, ossia di una patologia cardiaca. Berlusconi ha già avuto problemi al cuore in passato: nel giugno del 2016, dopo una grave anomalia, fu sottoposto a un delicato intervento per la sostituzione della valvola aortica.

continua a leggere su Teleclubitalia.it