Torre del Greco. Una donna di 56 anni, B.C., è stata aggredita e uccisa dal figlio, 33 anni, all’interno di un’abitazione, in via Cesare Battisti.

Torre del Greco, figlio di 33 anni uccide la mamma a pugni

A darne notizia è Fanpage.it. Stando ad una prima ricostruzione delle forze dell’ordine il giovane, probabilmente affetto da problemi mentali, avrebbe colpito la madre con pugni e con un cacciavite fino ad ucciderla.

Sul posto sono giunte le volanti della Polizia di Stato per la ricostruzione della dinamica. Inutili i tentativi di soccorso: la donna era in condizioni molto critiche. E’ stata trasportata d’urgenza in ospedale ma è deceduta poco dopo.

L’aggressione sarebbe avvenuta nell’abitazione dove vivevano i due, a Torre del Greco. Le forze dell’ordine sono state allertate da alcuni vicini, che hanno udito i rumori e le grida provenire dall’interno dell’appartamento. Il figlio è stato bloccato dagli agenti durante l’intervento, la sua posizione è al vaglio degli inquirenti.

La donna, stando a quanto si apprende, lavorava come operatrice scolastica nella scuola “Don Bosco-D’Assisi”, l’istituto comprensivo colpito dal Covid che ha ucciso due insegnanti. Pare che la donna fosse separata dal marito e vivesse con il figlio del quale si prendeva cura.

 

continua a leggere su Teleclubitalia.it