morta donna coronavirus villaricca

Una storia che ha suscitato l’apprensione di molti giuglianesi quella di Sasà, storico barbiere del centro storico molto conosciuto in città. A raccontare la vicenda è stato il figlio, Vincenzo, che con diversi post sui social ha reso noto i diversi momenti difficili e critici che ha vissuto il padre. Da un anno affetto da patologie cardiache a seguito di un infarto, Sasà è stato ricoverato nelle ultime settimane all’ospedale San Giuliano di Giugliano per una infezione dovuta al pacemaker. Poi, dopo giorni di ricovero, l’amara notizia: tampone positivo, l’uomo si è contagiato in ospedale. Ansia e apprensione, ore interminabili per la famiglia.

Fortunatamente l’intervento è riuscito e adesso è ancora ricoverato al Cotugno, ma la famiglia ancora non lo vede e non lo sente.

Un momento particolare che coinvolge tutta la famiglia.

continua a leggere su Teleclubitalia.it