“È facile fare il lanciafiamme quando tutto va bene. Ma una regione non può trovarsi così impreparata alla pandemia. La scuola non è un posto dove si parcheggiano i bambini, ma ci permette di formare le generazioni che domani saranno i dirigenti di questo Paese. È una cosa seria”. Parole dure quelle utilizzate da Massimo Giletti a Non è L’Arena contro il presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca.

Massimo Giletti contro De Luca: “Basta predicare. Stia zitto e vada negli ospedali”

Giletti ha lanciato una dura invettiva contro il governatore campano, in particolare contro il suo noto attacco di venerdì scorso contro le mamme campane, che da giorni chiedono che le scuole vengano riaperte e in generale su come si stia gestendo l’emergenza sanitaria nella regione.

“È facile fare il lanciafiamme quando tutto va bene. Ma una regione non può trovarsi così impreparata alla pandemia. La scuola non è un posto dove si parcheggiano i bambini, ma ci permette di formare le generazioni che domani saranno i dirigenti di questo Paese. È una cosa seria” ha detto Giletti nel corso della trasmissione su La7.

“Tenere in casa i ragazzi è un danno enorme che facciamo non solo a loro, ma a tutto il Paese. Ma come si permette di dire una roba del genere? Potrà anche aver chiesto scusa, ma non me ne frega niente. È una cosa vergognosa”. Il giornalista torinese fa riferimento alle dichiarazioni che il governatore De Luca ha fatto lo scorso venerdì, nel corso della sua consueta diretta Facebook, quando ha deriso una mamma che aveva protestato contro la chiusura delle scuole disposta in Campania.

“Basta con chi ha successo con frasi inutili. Si dovrebbe vergognare. Chi amministra un Paese dovrebbe stare zitto e andare negli ospedali a vedere cosa non funziona. Non deve predicare inutilmente dietro a una bella scrivania comoda dicendo cazzate. Queste sono cazzate. Non è accettabile” ha concluso Giletti.

 

 

 

continua a leggere su Teleclubitalia.it