Si fa sempre più concreta la possibilità che il Governo Conte vari il nuovo DPCM già in serata. Il provvedimento potrebbe disporre anche la clamorosa chiusura delle scuole superiori con didattica a distanza, almeno per le ultime classi. E’ l’ipotesi ventilata nel corso della cabina di regia tra governo e conferenza delle Regioni.

DPCM, ipotesi chiusura scuole superiori

A promuovere l’idea di una chiusura degli istituti scolastici superiori, secondo quanto riporta Open, è il presidente del Veneto Zaia,. La proposta risulta appoggiata anche da altri governatori e riguarderebbe in particolare ultime classi delle superiori quelle in cui più frequente e diffuso è stato anche nello scorso anno scolastico l’uso della comunicazione online.

Si tratta ovviamente delle classi di età più soggette al rischio di propagazione del contagio nelle ore serali. Il presidente dell’Emilia Bonaccini – a quanto Open ha potuto verificare – si è limitato a fare da tramite della proposta nell’incontro con Conte, Boccia e Fraccaro che avviene in teleconferenza ed è ancora in corso. Per gli studenti più grandi degli ultimi anni insomma si aprirebbe la strada della didattica a distanza.



continua a leggere su Teleclubitalia.it