Sarà un Natale più triste in Campania. Dopo 14 anni stop alle “Luci d’Artista”, uno degli eventi più importanti della regione a tema natalizio che richiama decine di migliaia di turisti sul lungomare di Salerno.

Salerno, annullate le “Luci d’artista”

Ad annunciarlo Dario Loffredo, l’assessore comunale al Commercio, a margine della conferenza stampa di presentazione del nuovo cartellone di favole teatrali messe in scena dalla Compagnia dell’Arte: “Quest’anno non ci saranno, non è possibile per una organizzazione così imponente”, ha dichiarato. “Non ci saranno le luminarie d’artista ma installeremo piccole illuminazioni. Causa Covid, ci saranno luci in forma ridotta, sugli assi viari principali. Dobbiamo convivere con il virus fino a quando non ci sarà il vaccino. Convivere non vuol dire non vivere ma vivere rispettando le regole”.

La situazione del commercio cittadino, a Salerno così come nel resto della Campania, è difficile. Le nuove restrizioni imposte ai locali e le limitazioni alla movida per contenere l’epidemia hanno inferto un duro colpo all’economia locale.  Pochi giorni fa, a piazza Amendola, i commercianti salernitani hanno inscenato un flash mob pacifico per esprimere il proprio disagio in merito all’ordinanza regionale. Adesso con l’annullamento di uno degli eventi più importanti del Natale – il cui primo appuntamento risale al 2006 – ristoratori, albergatori e titolari di bar dovranno sopportare un altro duro colpo in un momento congiunturale come dicembre, considerato di solito decisivo per i consumi e l’economia nazionale.



continua a leggere su Teleclubitalia.it