controlli napoli e provincia

Campania. Sempre forte l’attenzione dei carabinieri del comando provinciale di Napoli al rispetto della normativa anti-contagio durante la movida e alla repressione e prevenzione dell’illegalità.
Città e provincia sono stati passati al setaccio: centinaia di persone sono state identificate, altrettanti i veicoli controllati.

6 le persone sanzionate al Vomero dai carabinieri della locale compagnia: tutti tra i 20 e i 25 anni, erano sprovvisti della mascherina ormai obbligatoria.

4 i detenuti agli arresti domiciliari denunciati per evasione perché non presenti nelle loro abitazioni durante i controlli. Altrettanti i parcheggiatori abusivi denunciati perché sorpresi in strada – nonostante la pioggia –  a chiedere denaro agli automobilisti in cerca di uno spazio per la sosta.

Nel quartiere Arenella, in via Janfolla, un 52enne aveva installato lungo il perimetro del suo appartamento un sistema di videosorveglianza composto da 6 microcamere che inquadravano anche alcune aree comuni del condominio. E’ stato denunciato per violazioni in materia di privacy e le telecamere sono state rimosse e sequestrate.

E’ guida senza patente il reato di cui risponderà un 19enne dei colli aminei, sorpreso in strada alla guida di un’auto sportiva di grossa cilindrata.

7 i giovani segnalati alla Prefettura come assuntori di droga. Sono stati tutti trovati in piazza Vanvitelli con addosso modiche quantità di stupefacenti.

In centro città sanzionato il titolare di un garage per violazioni alla normativa sul lavoro: 2 i dipendenti “in nero” individuati, uno di questi anche percettore del reddito di cittadinanza.
L’attività è stata sospesa e multata per complessivi 14834 euro.

Controlli in provincia

In provincia, nell’area a nord di Napoli (Marano, Calvizzano, Melito, Villaricca, Nola, Sant’Antimo, Frattamaggiore, Mugnano, Cimitile, Saviano, Giugliano in Campania), sono oltre 500 le persone controllate: 29 le persone sanzionate perché senza mascherina. Un esercizio commerciale è stato multato perché aperto anche oltre l’orario stabilito dalla normativa.



continua a leggere su Teleclubitalia.it