Castellammare di Stabia. Due contagi nel 118 e altri sei operatori sanitari positivi al tampone. Scatta l’allarme Covid-19 tra le corsi dell’ospedale San Leonardo di Castellammare di Stabia, dove è stata riscontrata la presenza di tre operatori contagiai nel reparto nefrologia, uno a otorino-laringoiatria e due in quello di chirurgia.

Castellammare, focolaio in ospedale: 8 contagiati tra medici e operatori

Il contagio tra l’altro, sarebbe avvenuto anche tra gli operatori sanitari che gestiscono l’emergenza sulle ambulanze e nella centrale operativa, dove tra l’altro i sindacati denunciano l’assenza di adeguati dispositivi di protezione.

A scatenare la protesta degli operatori, in particolare, è stata anche la scelta di dotare l’ospedale di due percorsi differenti all’interno della struttura, escludendo il pre-triage allestito nell’area parcheggio. Come da protocollo, l’asl locale si è attivata per la ricostruzione  dei contatti degli operatori, in attesa di avviare lo screening nell’ospedale per comprendere se altri medici o infermieri risultano contagiati.

Le parole del sindaco

Sulla vicenda è intervenuto il sindaco di Castellammare, Gaetano Cimmino: “Mi giungono notizie preoccupanti per quanto riguarda l’ospedale “San Leonardo” dove ci sarebbero alcune criticità e mi sono già attivato per avere delucidazioni in merito. Sono certo che a breve tutti i cittadini colpiti da coronavirus vinceranno la propria battaglia con la malattia. E’ fondamentale ora, però, non abbassare la guardia. Ricordiamo a tutti che è stato disposto l’obbligo, su tutto il territorio regionale, di indossare la mascherina anche nei luoghi all’aperto, durante l’intero arco della giornata, a prescindere dalla distanza interpersonale”.



continua a leggere su Teleclubitalia.it