Roma. Ha colpito con un pugno un addetto della sicurezza del McDonald’s di via Giolitti, a Roma, dopo che era stato esortato ad indossare la mascherina. L’episodio increscioso si è verificato ieri, 10 settembre, intorno le 22, all’interno del noto fast food americano.

Paura al Mc Donald’s, cliente si rifiuta di mettere la mascherina e prende a pugni il vigilante

Stando a quanto ricostruito, l’addetto alla sicurezza, un senegalese, ha intimato al ragazzo di mettersi la mascherina prima di entrare, rispettando così le norme anti Covid vigenti.

L’invito, però, non è stato raccolto dal 30enne che ha colpito il vigilante con un pugno al volto. Allertati, sul posto sono arrivati i carabinieri del Nucleo Scalo Termini che hanno bloccato, a fatica, il giovane che ha anche opposto resistenza. Il 30enne, arrestato, in tasca aveva un coltellino svizzero, tre grammi di eroina divisi in dosi, hashish e 240 euro. La vittima è stato portato all’ospedale San Giovanni di Roma per le ferite riportate. Per fortuna non è in gravi condizioni.

 


continua a leggere su Teleclubitalia.it