E’ ancora allarme coronavirus negli asili nido e alla scuola materna a pochi giorni dalla riapertura ufficiale di tutti gli istituti scolastici. A Trento, un bambino è risultato positivo al Covid-19. Ben sei bambini e due maestre saranno sottoposte a tampone e resteranno in isolamento fiduciario.

Trento, bimbo positivo al Covid: allarme in una scuola dell’infanzia

Martedì scorso in Friuli è ripartita l’attività didattica per i piccoli dai 6 mesi ai tre anni. Tuttavia a meno di una settimana si è già verificato il primo caso di coronavirus in un bambino che frequenta la scuola “Il Bucaneve” di Pergine Valsugana, gestito dalla cooperativa Città Futura. Si tratterebbe di un bimbo di 4 anni, che avrebbe manifestato alcuni dei sintomi del Covid-19.

Dopo l’accertamento del caso di positività, dovranno essere sottoposti a tampone e rimanere in quarantena per 14 giorni, oltre al bambino, anche i piccoli della sezione, altri sei bambini, oltre alle due educatrici che erano a stretto contatto con il piccolo.

“Sarà necessario porre in quarantena e sottoporre a tampone altri 5 bambini che sono inseriti nella stessa sezione dell’asilo nido che aveva frequentato peraltro senza alcun sintomo fino a venerdì”, aggiunge il sindaco precisando che “le altre sezioni, considerati i protocolli attuati fin dal primo giorno di apertura, non hanno avuto contatti e non sono evidenziati problemi sanitari”.

Un caso simile si è verificato anche a Scandiano, in provincia di Reggio Emilia. In questo caso però a risultare contagiata è stata una maestra, venuta in contatto con ben 13 bimbi, tutti sottoposti poi a isolamento fiduciario e tampone.

 



continua a leggere su Teleclubitalia.it