video willy Colleferro

Uno dei quattro aggressori di Willy Monteiro, il giovane cuoco di origini capoverdiane ucciso a calci e pugni per aver difeso un amico a Colleferro, nella zona a sud di Roma, dopo la brutale aggressione ha impiegato il proprio tempo a pubblicare video umoristici sul suo profilo Facebook, senza mostrare preoccupazione o rimorso per ciò che era accaduto. Nel video pubblicato su Facebook da Gabriele Bianchi, poche ore dopo l’aggressione ha per protagoniste due scimmie, accompagnato da emoticon divertiti.

Ad essere coinvolto nella reazione indignata del popolo di Facebook anche il terzo fratello Bianchi, Alessandro, che non c’entra nulla con l’episodio di violenza e che, anzi, ha cercato di prendere le distanze dai propri congiunti, usando parole molto dure. Nonostante ciò, anche lui è stato subissato di offese e intimidazioni davvero molto forti. “Fai attenzione a chi frequenti, soprattutto perché hai una figlia”, si legge in un commento ad un post.
Gli autori del massacro in carcere 
Intanto, i quattro arrestati sono rinchiusi nel carcere di Rebibbia e seppur in isolamento vengono guardati a vista. Gli aggressori, trovati in piena notte mentre bevevano birra in un pub all’Artena, hanno tutti tra i 22 e i 26 anni e precedenti penali per lesioni e droga.
Ora, però, spunta fuori persino un video pubblicato su facebook da uno di loro, Gabriele Bianchi, poche ore dopo l’aggressione: un filmato ironico che ha per protagoniste due scimmie, accompagnato da emoticon divertiti.


continua a leggere su Teleclubitalia.it