vacanze Italia conte

Sono previste nuove importanti misure economiche nella bozza del decreto agosto, discusso oggi in Consiglio dei Ministri. Le novità importanti sarebbero due: altri 400 euro di reddito di emergenza per le famiglie in difficoltà; il pagamento delle impose arretrate in due anni.

Coronavirus, decreto di agosto: altri 400 euro di reddito di emergenza

Per il reddito di emergenza si potrà fare richiesta entro il 15 ottobre prossimo. I beneficiari riceveranno un assegno di 400 euro: si tratterebbe della terza tranche dopo le due disposte dal decreto rilancio di 400 euro ciascuna.

Punto importante invece per le imprese e le partite Iva è il pagamento delle tasse sospese nei mesi del lockdown. Non andranno infatti più saldate entro la fine dell’anno ma in due anni, con 24 rate mensili. Anche se si tratta di una bozza, il decreto approntato è ormai definito. Il primo appuntamento con il pagamento delle imposte è spostato al 16 settembre. Le rate però saranno molto più leggere perché da 4 diventano 24. A essere diluiti sono i versamenti di tasse, contributi e ritenute previsti per marzo, aprile e maggio.

Le altre misure

Tra le altre misure previste altri 200 milioni ai Comuni, una nuova quota di Reddito di emergenza, norme su Air Italy e il rifinanziamento di strade sicure fino a fine emergenza. Nella bozza viene recepita l’intesa sulla proroga del blocco dei licenziamenti siglata ieri nel governo ma alcune norme sono ancora da completare, per altre compaiono solo i titoli. Il Consiglio dei ministri per il varo del testo, ipotizzato alle 13, non è ancora convocato.



continua a leggere su Teleclubitalia.it