Fase 2 a Napoli, la denuncia: “Tornano movida violenta e degrado”


“Movida violenta e degrado. È questo il resoconto dei primi giorni del primo weekend di riapertura dei locali. Via Aniello Falcone, questa mattina, si è svegliata fra bottiglie di birra e spazzatura. I residenti della zona ci hanno segnalato uno spettacolo indecoroso che riporta subito alla mente il periodo pre-Covid. In questi mesi gli incivili

Fase 2 a Napoli, la denuncia: “Tornano movida violenta e degrado”

“Movida violenta e degrado. È questo il resoconto dei primi giorni del primo weekend di riapertura dei locali. Via Aniello Falcone, questa mattina, si è svegliata fra bottiglie di birra e spazzatura. I residenti della zona ci hanno segnalato uno spettacolo indecoroso che riporta subito alla mente il periodo pre-Covid. In questi mesi gli incivili che di sera e di notte affollano quella strada non hanno imparato nulla, continuano a vivere nella strafottenza”. ”

Ma in un periodo di emergenza sanitaria, una città sporca è una città pericolosa. C’è bisogno assolutamente di più controlli nelle zone della movida o, man mano che la tensione da virus andrà scemando, purtroppo, dovremo fare i conti con spettacoli sempre più indegni con una escalation di violenza e di inciviltà. Il rischio di assembramenti pericolosi, regole vietate e degrado è altissimo. Per questo abbiamo deciso di chiedere a Comune e Regione un piano straordinario per disciplinare e controllare la movida, così da garantire il sicuro rispetto delle ordinanze ed evitare il rischio contagio”. È quanto dichiarato da Francesco Emilio Borrelli, consigliere regionale dei Verdi.

Movida a Napoli, multati baretti aperti dopo le 23 e giovani senza mascherina

Teleclubitalia - notizie ed approfondimenti della cronaca di Napoli e dal resto dell'Italia.