Barbiere con tosse e febbre girava per le case: era positivo. Oltre 40 famiglie in quarantena


Campofranco. Barbiere positivo girava per le case dei clienti esercitando abusivamente la sua attività. E’ risultato positivo al coronavirus. Ora circa 40 persone sono in quarantena. E’ successo in provincia di Caltanisetta, a Campofranco. Campofranco (Caltanisetta), barbiere abusivo positivo al covid. 40 persone in quarantena Il fenomeno del barbiere abusivo in queste settimane di lockdown

Barbiere con tosse e febbre girava per le case: era positivo. Oltre 40 famiglie in quarantena

Campofranco. Barbiere positivo girava per le case dei clienti esercitando abusivamente la sua attività. E’ risultato positivo al coronavirus. Ora circa 40 persone sono in quarantena. E’ successo in provincia di Caltanisetta, a Campofranco.

Campofranco (Caltanisetta), barbiere abusivo positivo al covid. 40 persone in quarantena

Il fenomeno del barbiere abusivo in queste settimane di lockdown è esploso in diverse parti d’Italia. I rischi sono tanti. Eppure è il primo caso accertato di parrucchiere per uomini positivo al virus di Wuhan. L’uomo, un libero professionista del posto, avrebbe cominciato ad accusare i sintomi tipici del coronavirus, come tosse e febbre. Sottoposto a tampone, è risultato positivo al Covid-19.

Intanto negli ultimi giorni è entrato in contatto con circa 40 persone. Tutti clienti. Tra di loro anche un medico che collaborava con una casa di cura di un altro paese dove molti erano stati i casi conclamati.  A questo punto la paura a Campofranco, un piccolo comune di 2mila anime, è esplosa, e ben 40 famiglie sono in quarantena.

Il Sindaco di Campofranco dichiara: “E’ una situazione che, come succede nei piccoli paesi, coinvolge tutta la comunità al di là della persona che trattasi. Questa positività mi e’ stata comunicata ufficialmente ieri sera intorno alle 20 e subito mi sono allertato e adoperato con i medici in maniera unitaria per seguire il protocollo. La problematica, inutile nasconderlo, si è allargata per i contatti che il soggetto ha dovuto dichiarare e per quelli ricostruiti su cui l’ASP sta lavorando”.

Sul caso del barbiere le forze dell’ordine hanno già avviato delle indagini. Potrebbe rispondere di delitti colposi contro la salute pubblica. In questo caso c’è l’arresto dai sei mesi ai tre anni. Ma ci sono molti altri reati correlati.

Teleclubitalia - notizie ed approfondimenti della cronaca di Napoli e dal resto dell'Italia.