bonus famiglia regione campania

Tra le misure straordinarie di sostegno alle famiglie residenti in Campania c’è anche il bonus famiglia. Questo è destinato all’accudimento dei figli al di sotto dei quindici anni durante il periodo di sospensione dei servizi educativi dell’infanzia e delle scuole di ogni ordine e grado per l’emergenza Covid-19.

L’avviso rientra nelle misure di sostegno previste dal Piano Socio Economico della Regione Campania che ha stanziato in questa fase 908 milioni di euro per le fasce deboli e il sostegno lavoratori e imprese colpite dalla crisi.

inlineadv

Bonus famiglia Campania: importo e requisiti

Il sostegno economico è erogato alle famiglie nella forma di un bonus per l’auisto di attrezzature, strumenti informatici ed alti supporti per l’accesso ai sevizi didattici e socio-educativi e/o per le spese relative a servizi di babysitting. Il contributo è assegnato ed erogato alla famiglia fino ad un importo massimo di 500 € , a prescindere dal numero di figli, come di seguito specificato:

  1. 500,00 € per ogni nucleo con ISEE fino a 20.000 (compresi)
  2. 300,00 € per ogni nucleo con ISEE fino a 35.000 € (compresi).

Il bonus non è cumulabile con altri incentivi e con tutte le indennità e le agevolazioni, anche finanziarie, emanate a livello nazionale per le medesime finalità. Sono comprese le misure nazionali previste dal D.L n. 18 del 17 marzo 2020 e dal D.I del 28 marzo 2020 (ad esempio sevizio baby sitting, comodato d’uso di dispositivi digitali individuali attraverso le istituzioni scolastiche, e…).

Bonus famiglia Campania: beneficiari, chi può richiederlo

Possono accedere al sostegno economico, i nuclei familiari, in persona di uno dei genitori o tutore residente in Regione Campania, che:

  • –  comprendano almeno un figlio minore di età inferiore ai 15 anni, iscritto a un servizio educativo o a una scuola di ogni ordine e grado della Regione Campania;
  • –  abbiano un ISEE fino ai 20.000,00 euro (compresi), nel caso di cui all’art. 3, lett. a) e 35.000,00 euro (compresi), nel caso di cui all’at. 3, comma 2 lett. b).

I requisiti richiesti devono essere presenti, a pena di esclusione, alla data di trasmissione della domanda di contributo, fatta eccezione per l’età del minore, che deve essere posseduta alla data del 5 marzo 2020, giorno di chiusura e sospensione dei sevizi educativi per l’infanzia e delle attività didattiche elle suole di ogni ordine e grado, stabilita dal D.P.C.M. del 4 marzo 2020. Nel caso di genitori che non facciano parte dello stesso nucleo familiare, il beneficio deve essere richiesto dal soggetto che convive con il minore.

Il contributo è destinato anche ai genitori affidatari, sia nei casi di adozione, nazionale e internazionale, per i quali l’ingesso del minore in famiglia sia verificato alla data del 5 marzo 2020, che nei casi di affidamento preadottivo con sentenza o provvedimento del giudice.

Bonus famiglia: domanda

La presentazione delle domande di sostegno economico dovrà essere effettuata, a pena di esclusione ed inammissibilità della domanda, da uno dei genitori o da chi ne ha la potestà, utilizzando esclusivamente l’apposita piattaforma o-line all’indirizzo https://conlefamiglie.regione.campania.it e seguendo le prescrizioni in essa indicate.

L’invio della domanda di partecipazione sarà possibile esclusivamente tramite la piattaforma https://conlefamiglie.regione.campania.it dalle ore nove del giorno 27/04/2020 alla mezzanotte del giorno 07/05/2020, fatte salve eventuali proroghe.

Qui il bando della regione Campania per il bonus famiglia

Campania. Bonus di 500 euro per le famiglie con figli fino a 15 anni: scarica qui il bando

related