fondi emilio maggiacomo ucciso botte

Fondi. Emilio Maggiacomo, 69 anni, è stato ucciso da un uomo che avrebbe tentato di scappare dalla zona rossa di Fondi. Il killer, un 44enne, stava cercando di uscire da Fondi percorrendo isolate stradine di campagna, fino a quando si è imbattuto nell’anziano. Sarebbe nata una lite sfociata poi nella drammatica aggressione.

Fondi, ucciso da uomo che tenta di uscire dalla zona rossa

Secondo quanto ricostruito, Emilio stava lavorando nella sua vigna in via Molelle, in zona San Raffaele, al confine con il vicino Comune di Itri. A un tratto, a bordo di una Lancia Phedra color oro, è sopraggiunto un 44enne di nazionalità pakistana, che vive a Fondi, noto alle forze dell’ordine e coinvolto in traffici di droga. Lo straniero, essendo bloccate anche le stradine di campagna, sembra stesse cercando un modo per uscire da Fondi.

inlineadv

Il 69enne gli avrebbe fatto notare che non era possibile e per tutta risposta sarebbe stato coperto di insulti. La situazione sarebbe poi degenerata. Lo straniero, stando alle indagini sinora svolte dai carabinieri, ha infatti aggredito il 69enne, forse con una mazza, fracassandogli la testa e dandosi poi alla fuga. Resosi conto che era accaduto qualcosa di grave, il figlio del contadino si è precipitato in via Molelle, incrociando lungo la strada anche il pakistano in fuga alla guida della Lancia.

Giunto nella vigna la macabra scoperta. Il padre, Emlio Maggiacomo, era privo di vita e stringeva tra le mani la tessera sanitaria dello straniero, che probabilmente era riuscito a prendere nel corso dell’aggressione. I Carabinieri e la Polizia, con tali indicazioni, sono così già riusciti a fermare il pakistano e ora lo stanno interrogando.

related