frattaminore partorisce in casa

Se da un lato arrivano notizie strazianti per l’emergenza Coronavirus in Italia, a Frattaminore una donna partorisce in casa. Si potrebbero definire gravidanze ai tempi del Covid-19. La bella notizia è stata diffusa su Facebook dal papà del piccolo.

In piena notte, a Frattaminore, la donna, mamma Maria 35 anni, ha inizia ad avere le doglie. Mentre si cercava di organizzare il trasferimento in ospedale, si è arrivati al punto di non ritorno. Papà Alfonso ha così subito chiamato il 118 ma di tempo per attendere e giungere in ospedale non ce n’era.

inlineadv

“Ho chiamato il 118 – ha raccontato al Corriere del Mezzogiorno Alfonso – l’ambulanza è partita subito e sono arrivati in pochissimo tempo. Maria, però, di tempo non ne aveva più. A quel punto sono arrivate le mie due sorelle: una teneva le mani di mia moglie per rassicurarla, l’altra reggeva il cellulare mentre io parlavo con la centrale operativa che mi dava delle indicazioni. Sinceramente non riesco neanche a credere a quanto ho fatto. Ma all’altro capo del telefono c’era davvero un angelo: Ilaria, così si chiama l’operatrice, mi tranquillizzava e dava consigli. E’ stata stupenda, il suo aiuto è stato determinante”.

Lorenzo è nato e pesa 3 chili e 190 grammi. Lui e la mamma stanno bene. “Ilaria mi ha anche detto di appoggiare il neonato sul petto di mia moglie – spiega Alfonso al Corriere – e coprirlo con degli asciugamani. Ho anche tentato, su suo consiglio, di bloccare il flusso del cordone. Per fortuna negli stessi istanti sono arrivati i sanitari del 118 e l’hanno fatto al posto mio”.

“Voglio ringraziare quell’angelo della centrale operativa del 118, che stamattina alle 4:10 mi dava indicazioni su come far nascere Lorenzo. In un trambusto di emozioni e’ stato un supporto importante per mia moglie Maria Espero e per Lorenzo” ha scritto papà Alfonso.

Una volta che il piccolo è nato, mamma e figlio sono stati portati in ospedale. I due stanno bene.

related