Due insegnanti campani tornano a casa da Codogno: 13 in quarantena

Due insegnanti campani tornano a casa da Codogno: 13 in quarantena

Psicosi Coronavirus anche in Campania. Due docenti irpini, che lavorano a Codogno in provincia di Lodi, sono tornati a Lauro, il loro comune di origine.

Dopo l’allarme che è scattato nel lodigiano, i due hanno pensato di rientrare a casa. Il sindaco Antonio Bossone, appena ha saputo del loro rientro, ha fatto scattare il provvedimento per la messa sotto osservazione dei due, delle loro famiglie e dell’intero condominio. In totale 13 persone. Dovranno stare in isolamento nelle loro abitazioni per 14 giorni.

Informate la prefettura e l’Asl. In paese c’è apprensione. Un medesimo provvedimento è stato adottato ieri a Montefusco dopo che un 26enne è tornato in Irpinia sempre da Codogno, centro focolaio del Coronavirus.



DIVENTA FAN DELLA NOSTRA PAGINA
LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DEL GIORNO

Teleclubitalia - notizie ed approfondimenti della cronaca di Napoli e dal resto dell'Italia.