ivana spagna

Simbolo della dance music anni ’80 e ’90, le canzoni di Ivana Spagna hanno accompagnato una generazione intera. La cantante è ospite della trasmissione “Oggi è un altro giorno”, condotta da Serena Bortone e in onda dal lunedì al venerdì su Rai Uno nel primo pomeriggio. Scopriamo di più su di lei: vita privata, età, carriera e marito.

Ivana Spagna: età

Ivana Spagna nasce a Valeggio sul Mincio il 16 dicembre 1954 sotto il segno del Sagittario.

Vita

Ivana muove i primi passi nel mondo della musica sul finire degli anni Sessanta. La carriera nei primi anni Settanta comincia con diverse difficoltà. A metà decennio canta con il suo gruppo, gli Opera Madre, formato da Giorgio Theo Spagna e Alfredo Larry Pignagnoli, allora suo partner.

Il successo inizia ad arrivare però negli anni Ottanta, quando lancia una serie di canzoni sotto il nome di Mirage, Barbara York, Carol Kane e Yvonne Kay. Nel 1986 la cantante autoproduce, sotto il suo nome, due canzoni dance: Easy Lady e Jealousy.

La carriera

Grazie a queste due hit raggiunge una fama internazionale. Addirittura Easy Lady conquista la top 5 nelle classifiche europea, francese, spagnola, tedesca, e rimane al numero 1 in Italia per 6 settimane consecutive. Nel 1987 raggiunge il successo con un altro suo brano divenuto col tempo un classico: Call Me.

La canzone anticipa l’album Dedicated to the Moon. Con questo pezzo Ivana raggiunge anche il 13° posto della classifica dei singoli dance di Billboard negli Stati Uniti. Nello stesso anno conquista con Dance Dance Dance il Festivalbar. Nel terzo album la Spagna inizia a sperimentare, si allontana un po’ dalla dance più commerciale per avvicinarsi a sonorità pop rock ed etniche, come nel brano March 10 1959, dedicata alla conquista del Tibet da parte della Cina. Si tratta della sua prima canzone a tema sociale. Trasferitasi a Los Angeles, negli anni Novanta si pone l’obiettivo di conquistare con la sua musica gli Stati Uniti. Tuttavia, la sua avventura americana si interrompe bruscamente per una lite col suo manager. Tornata in Europa, continua a sfornare hit una dopo l’altra, passando dalla dance anni 80 all’eurodance degli anni Novanta. Nel 1994 ha l’onore di essere scelta da Elton John per cantare Circle of Life nella colonna sonora del film Disney Il re leone.

Arriva sul palco di Sanremo nel 1995, partecipando con il brano Gente come noi, che arriva fino al terzo posto. L’anno dopo ci riprova con E io penso a te, ma non riesce a superare il quarto posto. Nonostante questo, il suo album, Lupi solitari, conquista il doppio disco di platino e diventa il suo più grande successo commerciale. Gli anni Duemila si aprono con il ritorno a Sanremo e con il primo libro, Briciola, storia di un abbandono, pubblicato nel 2002. Tra alti e bassi, la cantante continua la propria carriera partecipando anche a Sanremo per la prima volta in qualità di ospite, per duettare con Loredana Bertè.

Ivana Spagna,  marito

La nota cantante si è sposata nel 1992 a Las Vegas con un musicista, Patrick Debort. Il loro matrimonio dura però solo una settimana.

In un’intervista a Vanity Fair Ivana ha rivelato, senza entrare nei dettagli della sua vita sentimentale, di aver avuto un aborto: “All’inizio degli anni Novanta sono rimasta incinta e ho avuto un aborto spontaneo verso i tre mesi e mezzo, durante un tour. Però devo dirle anche una cosa: non ero contenta di aspettare un bambino. La mia relazione con quello che sarebbe diventato il padre era in crisi da tempo“. Ivana Spagna pare non abbia mai avuto figli.

continua a leggere su Teleclubitalia.it