Influenza killer in Campania, già tre morti: i sintomi da tenere sotto controllo

Influenza killer in Campania, già tre morti: i sintomi da tenere sotto controllo

Sono già tre i morti dell’influenza stagionale che sta costringendo a letto centinaia di migliaia di italiani tra il 2019 e il 2020. La Campania è tra le regioni italiane più colpite.

L’influenza

L’epidemia tornerà a galoppare dopo le feste, andando verso il picco stagionale. Al momento l’incidenza totale è pari a 3,7 casi per mille assistiti. Colpiti maggiormente i bambini al di sotto dei cinque anni in cui si osserva un’incidenza pari a 9,9 casi per mille assistiti.

Influenza 2019-2020, i sintomi

A rispondere è il Ministero della Salute: “I sintomi dell’influenza includono tipicamente l’insorgenza improvvisa di febbre alta, tosse e dolori muscolari. Altri sintomi comuni includono mal di testa, brividi, perdita di appetito, affaticamento e mal di gola. Possono verificarsi anche nausea, vomito e diarrea, specialmente nei bambini.

il decorso

La maggior parte delle persone guarisce in una settimana o dieci giorni, ma alcuni soggetti (quelli di 65 anni e oltre, bambini piccoli e adulti e bambini con patologie croniche), sono a maggior rischio di complicanze più gravi o peggioramento della loro condizione di base. Tre le vittime al momento accertate. Le regioni più colpite al momento sono Campania e Marche.



DIVENTA FAN DELLA NOSTRA PAGINA
LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DEL GIORNO

Teleclubitalia - notizie ed approfondimenti della cronaca di Napoli e dal resto dell'Italia.