Napoli. Ha colpito marito e moglie con decine di fendenti dopo una discussione legata ai confini dei loro terreni, dopodiché è fuggito a Fondi.

I carabinieri hanno rintracciato l’aggressore dei due coniugi di Portici e lo hanno arrestato. L’uomo è accusato di tentato duplice omicidio.

 Napoli, marito e moglie accoltellati: la ricostruzione

L’aggressione si è consumata questa mattina a San Giovanni a Teduccio, in Corso Protopisani. L’aggressore – Giovanni Sabatino, 83enne di Cercola – ha accoltellato due coniugi al culmine di un alterco per poi fuggire a bordo della sua auto.

I carabinieri del Nucleo Operativo di Poggioreale e della stazione di S.Giovanni a Teduccio hanno immediatamente ricostruito il percorso di Sabatino, rintracciandolo pochi minuti fa a Fondi, in provincia di Latina.

L’arresto dell’uomo

Grazie anche alla collaborazione dei militari del Reparto Territoriale di Terracina, l’83enne è stato arrestato e accompagnato al carcere di Latina. Dovrà rispondere di tentato duplice omicidio.

Le vittime – due coniugi di Portici, entrambi 73enni – sono ora ricoverate all’ospedale del Mare di Ponticelli. Sottoposti ad un intervento chirurgico, le condizioni della donna sono ora stabili: l’uomo è ancora in prognosi riservata.

continua a leggere su Teleclubitalia.it