intervento tumore cervello santobono napoli

Due bambini piccoli operati all’ospedale Santobono-Pausilipon per un tumore al cervello. Dopo appena 24 ore sono stati dimessi e sono tornati a casa col sorriso. Un vero “miracolo” sanitario quello che è accaduto ieri. A darne notizia è VocediNapoli.it.

Santobono, l’intervento al tumore al cervello per due bimbi

L’intervento è stato molto delicato. Dovevano infatti rimuovere due tumori cerebrali e il rischio, data anche la loro giovane età, era altissimo. Per fortuna però per i due piccoli al nosocomio Santobono-Pausilipon è andato tutto per il meglio. A operarli è stato il chirurgo Giuseppe Cinalli, un medico di fama mondiale. L’attuale direttore Direttore del Dipartimento di Neuroscienze del Santobono-Pausilipon ha fatto ricorso a una tecnica innovativa per salvare la vita di questi due piccoli. La TermoterapiaInterstiziale Laser (LIT) è una tecnica all’avanguardia disponibile in Italia dal 2018 per gli adulti e da soli due mesi utilizzabile per il trattamento dei tumori cerebrali infantili.

inlineadv

La dichiarazione del chirurgo Cinalli

“Un bambino che viene dimesso dopo solo 24 ore invece dei 7  giorni dell’intervento tradizionale ed è già sorridente la sera stessa dell’intervento, è un vantaggio immenso. I benefici sono molti e i rischi si riducono al minimo. Abbiamo distrutto un tumore cerebrale in due bambini utilizzando semplicemente una fibra laser, il cui calore ha lentamente distrutto il tumore, sotto diretto controllo della risonanza magnetica“, queste le dichiarazioni di Cinalli, il primo specialista ad aver eseguito in Italia un’operazione del genere.

Tumore al cervello

I più frequenti sono i gliomi, che rappresentano circa il 40 per cento di tutti i tumori cerebrali primitivi. Essi si sviluppano dalle cellule di supporto del sistema nervoso centrale (cellule gliali) deputate a svolgere importanti funzioni, come per esempio produrre la mielina, la sostanza bianca che riveste i nervi permettendo che l’impulso nervoso si trasmetta. L’intervento chirurgico è il metodo di cura dei tumori cerebrali più diffuso. In generale la neurochirurgia serve a ridurre la pressione che il tumore esercita all’interno del cranio e a diminuire così i sintomi. Inoltre consente un’esatta analisi istologica del tumore e quindi è indispensabile per pianificare una terapia specifica per quel tipo di tumore cerebrale.

LEGGI ANCHE:

Melito, Ginevra in sala operatoria per il tumore al cervello: è il giorno della vita

related