Costa in Terra dei Fuochi: “Il nostro piano non ha funzionato, faccio mea culpa”

Costa in Terra dei Fuochi: “Il nostro piano non ha funzionato, faccio mea culpa”

Ancora una visita del Ministro Costa in Terra dei Fuochi ed ancora una volta il titolare del dicastero dell’Ambiente ha fatto il punto sulla situazione. Costa, visitando l’area dello stir di Santa Maria Capua Vetere andato in fiamme solo qualche giorno fa, ha ribadito che il piano tracciato un anno fa nella prefettura di Caserta è fallito e che non ha funzionato.

Ha inoltre di nuovo fatto appello ai comuni ed ai sindaci per essere aiutato promettendo telecamere, rimozione dei rifiuti e isole ecologiche. Ha poi ribadito che i suoi tecnici sono al lavoro con il Ministro degli Interni per attuare nuove soluzioni.

L’estate appena trascorsa è stata tra le peggiori che la Terra dei Fuochi ricordi. Roghi ogni ora del giorno e della notte hanno infestato l’aria di migliaia di cittadini. Costa aveva siglato un patto proprio per la terra dei fuochi alla prefettura di Caserta qualche mese fa pensando di risolvere il problema degli incendi ma così non è stato. Il titolare del dicastero dell’Ambiente ha più volte tirato in ballo la Regione e i sindaci sul tema. Ad oggi, tra l’altro, a qualche mese dalle elezioni regionali, Costa è dato come papabile candidato presidenti della Regione Campania per il Movimento 5 stelle.

Disastro allo Stir di Santa Maria Capua Vetere: rifiuti in fiamme e aria irrespirabile

DIVENTA FAN DELLA NOSTRA PAGINA
LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DEL GIORNO

Teleclubitalia - notizie ed approfondimenti della cronaca di Napoli e dal resto dell'Italia.