Roma, ragazza trovata impiccata con le mani legate in un parco

Roma, ragazza trovata impiccata con le mani legate in un parco

Roma. Una ragazza è stata trovata impiccata con le mani legati in un parco pubblico. Il ritrovamento è avvenuto nel parco di Galla Placidia, in zona Portonaccio. Sul posto sono intervenuti gli uomini della Polizia e poco dopo anche la polizia scientifica.

La scoperta

Al momento non si esclude alcuna ipotesi, nemmeno quella di un suicidio. La giovane, di 18 anni, infatti, aveva le mani legate sul davanti quindi potrebbe averle bloccate da sola. I genitori nella notte avevano denunciato la scomparsa della 18enne dopo che si era allontanata da casa intorno alle 21.

Poi, all’alba di oggi, il ritrovamento. A dare l’allarme, intorno alle 6.45, è stato il custode del parco. Dalle prime informazioni emerge che la giovane soffrisse di crisi depressive e in passato avesse già tentato il suicidio.

Il custode che trovato la ragazza impiccata

A trovare il corpo senza vita è stato Luigi, custode del parco da sei anni. “La fune era attaccata là (alla sbarra d’acciaio dello scivolo, N.d.R.) ma era troppo lunga, non era tesa. Quando l’ho vista era in una posizione strana, aveva i talloni alzati e le mani legate davanti da una fascetta di plastica, e la testa leggermente inclinata”, rivela il sorvegliante a Fanpage.it.

“Mi sono avvicinato a un metro, all’inizio pensavo fosse qualche scherzo, mi sembrava un fantoccio. Ma poi ho visto che era una ragazza impiccata. Abbiamo subito chiamato la polizia e aspettato che arrivasse”, ha spiegato Luigi.

SEGUI LE NOTIZIE DEL GIORNO

SEGUICI SULLA NOSTRA FANPAGE

Teleclubitalia - notizie ed approfondimenti della cronaca di Napoli e dal resto dell'Italia.