Sono tre i ginecologi del Rummo di Benevento finiti nel registro degli indagati. I medici sono indagati per la morte del neonato avvenuta ieri mattina a due giorni di distanza dalla nascita.

Dopo un tentativo di parto naturale nel corso del quale sarebbe stata utilizzata anche la ventosa alla mamma, i medici avrebbero eseguito poi un taglio cesareo con il quale venerdì il piccolo è venuto al mondo.

Gravi le sue condizioni, che avevano reso necessario il ricovero in Terapia intensiva neonatale. Poi, nelle prime ore di domenica, il suo cuoricino aveva smesso di battere per sempre. L’attività investigativa era stata avviata dopo la denuncia dei genitori del bimbo, assistiti dall’avvocato Mario Itro.



continua a leggere su Teleclubitalia.it