Sant’Antimo

Sant’Antimo. Colpo alla camorra, confiscato appartamento in corso Michelangelo n 78 (Parco Carmela. Il tribunale di Napoli ha emesso, ai sensi della normativa antimafia, la misura della confisca nei confronti di Luigi Di Spirito. L’uomo, già in carcere dal 2009 per associazione di tipo mafioso e intestazione fittizia di beni, è considerato un soggetto di qualificato spessore delinquinziale appartenente al clan camorristico denominato Luca, operante nel territori di Sant’Antimo.

Il clan Puca si è considerato nel corso degli anni quale sodalizio criminale tra i più pericolosi in Campani, dedito sopratutto alle estorsioni in danno degli operatori economici nel territorio di Sant’Antimo. Negli atti giudiziari emerge il ruolo apicale di Luigi Di Spirito all’interno del clan, quale persona di fiducia del boss Pasquale Puca, alias “‘0 minorenne”.

inlineadv

Il valore dell’appartamento sottoposto a confisca ammonta a circa 300 mila euro. 

related