Napoli, spericolato inseguimento in Tangenziale dopo rapina: arrestati in due. I nomi

Napoli, spericolato inseguimento in Tangenziale dopo rapina: arrestati in due. I nomi

Gli agenti del Commissariato di Polizia Secondigliano hanno arrestato per il reato di rapina aggravata in concorso Antonio Saggese, Antonio Peluso entrambi 19enni e Ivan Dell’Aversana 18enne, tutti napoletani.

I poliziotti, impegnati nel controllo del territorio, poco prima delle 19.00 hanno captato in Via Oreste Salomone uno scooter con a bordo tre giovani viaggianti a forte velocità in direzione della tangenziale.

Gli agenti certi di aver intercettato gli autori di una rapina appena commessa in Piazza Garibaldi, di cui la centrale operativa ne aveva diramato le ricerche, hanno intimato l’alt al conducente che di risposta ha accelerato ed imboccato la tangenziale.

Ne è scaturito un inseguimento protrattosi per diversi chilometri sulla rete autostradale con manovre spericolate e gincane tra le auto in transito. Solo la prontezza di riflessi e l’elevata professionalità dei poliziotti ha consentito agli stessi di bloccare i tre giovani poco dopo che uno dei passeggeri aveva lanciato in un dirupo sottostante l’asse viario un coltello di grosse dimensioni.

Dal controllo, i poliziotti, hanno rinvenuto nelle tasche di uno dei tre uno smartphone con la cover di dragon ball come quella rapinata.

I poliziotti hanno accertato che mentre la vittima si trovava in piazza Garibadi era stata affiancata da un motociclo Piaggio Beverly con a bordo tre giovani, dal quale due ne discendevano rapinando il cellullare con un coltello. La vittima pietrificata consegnava quanto richiesto per poi subito allontanarsi. I tre sono stati arrestati e condotti al carcere di Poggioreale.

Il cellullare restituito alla vittima mentre il ciclomotore utilizzato per la rapina è stato sottoposto a sequestro.

Teleclubitalia - notizie ed approfondimenti della cronaca di Napoli e dal resto dell'Italia.