morta perugia fiamme in casa

Dramma a Perugia. E’ morta dopo venti giorni di agonia la donna di 32 anni rimasta ferita nell’esplosione avvenuta il 13 agosto scorso nella sua abitazione a San Martino in Colle, paese della provincia.

Per la donna – di cui non sono state diffuse le generalità al momento – non c’è stato niente da fare. E’ deceduta nel centro grandi ustionati di Cesena. Troppo gravi le ferite riportate su tutto il corpo e le ferite multiple provocate dalla caduta dal balcone nonostante le cure prestate da medici e sanitari.

Secondo quanto ricostruito, la 32enne stava usando del materiale infiammabile nel bagno quando, per cause in corso di accertamento, un innesco ha fatto divampare le fiamme. La donna si era rifugiata fuori al terrazzo, ma l’incendio si è poi esteso determinando una violenza esplosione. Avvolta dal fuoco, la 32enne si è poi lanciata dal balcone schiantandosi in un giardino. E’ stata ritrovata lì, in gravissime condizioni e poi trasportata in ospedale. Questa notte il tragico epilogo.

continua a leggere su Teleclubitalia.it