Recale, incendiata la casa dell’orco dopo gli abusi sessuali alla bambina

Recale, incendiata la casa dell’orco dopo gli abusi sessuali alla bambina

Non cala la tensione a Recale, piccolo centro alle porte di Caserta, dopo la scoperta di alcuni abusi sessuali perpetrati da un uomo di 67 anni nei confronti di una bambina di 8 nell’oratorio cittadino. Questa notte c’è stato infatti un raid incendiario presso l’abitazione dove l’orco è stato ristretto ai domiciliari.

Non si conosce l’identità di chi ha appiccato l’incendio. Sul posto sono comunque giunti i Carabinieri e i Vigili del Fuoco. Per fortuna non ci sono state conseguenze, anche se appare chiaro l’intento intimidatorio nei confronti del 67enne accusato delle violenze.

Da quanto emerso finora pare che l’uomo abbia più volte palpeggiato e abusato di una bambina di 8 anni all’interno dell’oratorio della Parrocchia di Recale. Le immagini delle telecamere di videosorveglianza inoltre incastrerebbero il 67enne. In ogni caso il clima in paese continua ad essere molto teso, tanto che il parroco ha deciso di intervenire in una lunga lettera ai fedeli, nella quale ha invitato tutti a rispettare il dolore delle famiglie coinvolte e ad avere fiducia nella magistratura, anche perché la violenza e la giustizia fai da te non portano a risoluzioni buone e definitive.

 

Teleclubitalia - notizie ed approfondimenti della cronaca di Napoli e dal resto dell'Italia.