“Vi picchio e poi distruggo l’auto”, abusivo arrestato nel parcheggio di Capodichino

“Vi picchio e poi distruggo l’auto”, abusivo arrestato nel parcheggio di Capodichino

Napoli. I poliziotti dell’Ufficio Prevenzione Generale, collaborati dagli agenti del commissariato Vicaria Mercato e Secondigliano, hanno arrestato Gaetano Marino, napoletano 37enne con numerosi precedenti di polizia per i reati di tentata estorsione, resistenza e minacce a pubblico ufficiale.

Nella serata di ieri, poco dopo le 20.00, i poliziotti sono intervenuti presso l’Aeroporto Internazionale di Napoli a Capodichino, in via Fulco Ruffo di Calabria,  dove era stato segnalato un uomo che minacciava due ragazze.

I poliziotti, prontamente raggiunto l’aeroporto all’altezza del parcheggio P1, hanno notato le due ragazze accertando che poco prima le stesse mentre erano intente a parcheggiare la loro autovettura, una Fiat Punto, in un parcheggio libero, erano state avvicinate da un uomo, che col pretesto di averle fatte parcheggiare pretendeva loro del denaro.

L’estorsore, di fronte al rifiuto della vittima di elargirgli dei soldi, con fare aggressivo la minacciava di danneggiarle l’autovettura,  di dare fuoco alla stessa e di picchiare  lei e la sua amica. Le due ragazze non curanti di tale atteggiamento, si incamminavano a passo veloce verso l’aeroporto, l’uomo ha continuato a seguirle durante tutto il tragitto continuando a chiedere loro soldi e a ripetere minacce per poi urlare che avrebbe distrutto loro l’auto,  e si è incamminato proprio verso il parcheggio.

I poliziotti hanno bloccato l’uomo nei pressi dell’autovettura delle ragazze. Le vittime hanno fatto notare ai poliziotti, i danni che prima della sosta, l’autovettura non aveva; in particolare il paraurti e la targa anteriore erano stati chiaramente oggetto di danni e numerosi graffi profondi su di una fiancata. L’uomo ha opposto resistenza ma, con non poche difficoltà, è stato arrestato