Donnarumma rompe ufficialmente con il Milan: il Napoli all’assalto

Donnarumma rompe ufficialmente con il Milan: il Napoli all’assalto

Negli ultimi minuti il dg del Milan Marco Fassone ha annunciato che il super portiere del club rossonero Gigio Donnarumma non rinnoverà il proprio contratto in scadenza nel 2018. Era attesa per oggi la risposta definitiva del portiere e del suo agente Mino Raiola che alla fine hanno deciso di rompere i rapporti con la squadra. A nulla dunque è servita la faraonica offerta di 4,5 milioni di euro di ingaggio offerti al giocatore dal Milan.

Gigio infatti vuole cambiare squadra e giocare, già dalla prossima stagione, la Champion League. Dopo questa importantissima decisione circola insistente una suggestione di mercato che è stata avvalorata dalle parole di Alfredo Pedullà, giornalista sportivo ed esperto proprio di calciomercato. Il giornalista di Sportitalia ha dichiarato che il Napoli è sulle traccie di Donnarumma ed è disposto ad offrire al ragazzo un milione in più di ingaggio rispetto a quello che offrirebbero le altre pretendenti (una su tutte il Real Madrid). Non ci resta che attendere che la situazione si evolva, magari con un colpo di scena che porti il portiere della Nazionale a vestire la maglia azzurra del Napoli.

Ecco le parole di Marco Fassone a Casa Milan, dopo l’incontro avuto con Mino Raiola, procuratore di Gianluigi Donnarumma: “Piuttosto che fare un comunicato, ho preferito spendere due parole dopo l’incontro con Mino Raiola: l’agente ha comunicato alla società la sua decisione e quella definitiva di Donnarumma di non prolungare il contratto del Milan. Ricordo che che nei giorni scorsi Mirabelli aveva offerto una proposta molto importante al giocatore: Gigio ci ha pensato, e alla fine ci ha comunicato di non prolungare il contratto e quindi di terminare la sua permanenza al Milan il 30 giugno 2018.  Noi confidavamo che Donnarumma fosse il nostro portiere per gli anni avvenire,  ma cercheremo comunque di fare il nostro meglio. Questa decisione ci amareggia, ma andremo avanti”.