Tragedia sfiorata durante una battuta di caccia, 63enne ferisce un collega con una fucilata

Tragedia sfiorata durante una battuta di caccia, 63enne ferisce un collega con una fucilata

Nel corso della mattinata odierna, in Castel Volturno, località Tronara, un 63enne di Casapesenna (Ce), durante una battuta di caccia ha attinto, involontariamente, con colpo calibro 12 mm esploso dal proprio fucile marca Breda, regolarmente detenuto, un 62enne di Ercolano, ferendolo al collo ed al braccio destro.

 

In particolare la vittima, nell’abbassarsi per raccogliere animale abbattuto durante la caccia, ha generato un movimento della vegetazione che ha tratto in inganno l’altro cacciatore che, credendo si trattasse di un volatile, ha aperto il fuoco ferendolo. L’uomo è stato trasportato presso la clinica Pineta Grande di Castel Volturno (Ce) dove è stato ricoverato in attesa di intervento chirurgico ma non in grave pericolo.

 

Il 62enne cacciatore, che ha esploso il colpo di fucile, è stato quindi deferito in stato di libertà per lesioni personali colpose. Entrambi i cacciatori sono in regola con le autorizzazioni ad espletare l’attività venatoria. L’arma è stata sottoposta a sequestro da parte dei Carabinieri del Comando Stazione di Castel Volturno che si sono portati sul luogo teatro per effettuare un sopralluogo e ricostruire l’esatta  dinamica dei fatti.