Sfugge al posto di blocco. Inseguito per 15 chilometri, si schianta contro un muro

Sfugge al posto di blocco. Inseguito per 15 chilometri, si schianta contro un muro

Casalnuovo. Una folle fuga lunga 15 chilometri. Una corsa finita contro un muro. Giuseppe Febbraro, 25enne di Sant’Anastasia, ha più volte provato a speronare l’auto dei militari che gli stavano alle costole. Poi l’impatto contro un edificio che gli è costato lievi lesioni, guaribili in qualche giorno, ma soprattutto l’arresto per resistenza a pubblico ufficiale.

Da quanto accertato dai militari del nucleo radiomobile della Compagnia di Casoria, che hanno elevato anche la contravvenzione, il 25enne anastasiano era sprovvisto di copertura assicurativa e di libretto di circolazione, ma il suo modo di fare ha fatto pensare più ad un rapinatore in fuga.

Su via Nazionale delle Puglie a Casalnuovo, infatti, Febbraro anziché fermarsi all’alt dei militari, ha accelerato ed è scappato, fermandosi solo quando la forte velocità lo ha fatto schiantare contro un muro. Medicato in ospedale, dove i sanitari hanno riscontrato lievi ferite, è stato arrestato.

Fonte: Ilmattino.it