Scoperto piccolo “tesoro” nell’abitazione di un noto avvocato nel Casertano

Scoperto piccolo “tesoro” nell’abitazione di un noto avvocato nel Casertano

La sua abitazione sembrava una vero e proprio museo. La passione per l’arte è costata cara ad un avvocato del Foro di Santa Maria Capua Vetere. A dare la notizia è Edizione Caserta. Nell’ambito di un’attività mirata i militari dell’Arma, hanno ispezionato l’abitazione dell’avvocato. Sono stati rinvenuti quadri e argenteria di valore, esposti nel salone di casa. Scoperti anche reperti archeologici che hanno destato sospetti agli inquirenti.

Stando ad una prima ricostruzione, i beni potrebbero essere stati rubati da una banda di “tombaroli” e poi rivenduti illecitamente al mercato. Si tratta di un malaffare che gli investigatori stanno ricostruendo e che ha messo nei guai il professionista: è stato deferito a piede libero dalla Procura della Repubblica di Santa Maria Capua Vetere per le ipotesi di reato di ricettazione e possesso di beni archeologici. Le opere d’arte sono state immediatamente sequestrate dai militari, che le invieranno alla Sopraintendenza per essere analizzate e valutate.