Scarponi muore, Frankie il pappagallo resta ad aspettarlo sul luogo dell’incidente

Scarponi muore, Frankie il pappagallo resta ad aspettarlo sul luogo dell’incidente

Michele Scarponi, l’Aquila di Filottrano, non era l’unico “volatile” celebre nel paese marchigiano: l’ex campione del Giro d’Italia faceva ormai da tempo coppia fissa con un pappagallo, Frankie, che viveva in semilibertà nelle zone del marchigiano. Nonostante il nome da maschio, il pennuto è una femmina svezzata da un autotrasportatore locale.

Il pappagallo, durante gli allenamenti di Scarponi, non appena lo vedeva passare, si staccava dal segnale stradale e si posava sulla spalla del ciclista per riposarsi.  Frankie amava anche beccare il casco di Scarponi in segno d’affetto. Tra i due era nato un vero e proprio rapporti di amicizia.

Dopo i funerali la scena che si è consumata sotto gli occhi di decine di passanti sul luogo dell’incidente è commovente: anche Frankie ha voluto salutare Michele, restando appollaiato immobile sulla segnaletica stradale in corrispondenza del luogo in cui Michele Scarponi ha perso la vita, forse ad aspettarlo per un ultimo allenamento che non c’è mai stato.