Sant’Antimo: rapina una gioielleria a Torino, arrestata la nipote del boss

Sant’Antimo: rapina una gioielleria a Torino, arrestata la nipote del boss

Aversa. La Polizia di Stato di Caserta ha arrestato Raffaella Verde, 41enne da Cesa, per concorso in rapina pluriaggravata, in esecuzione di un provvedimento restrittivo emesso dal Tribunale di Torino. Nella mattinata di ieri gli uomini del Commissariato di P.S. di Aversa hanno rintracciato la donna, originaria di S. Antimo, a Santa Maria Capua Vetere mentre era intenta a lavoro in un locale.

Nello scorso mese di aprile, a Torino, era stata perpetrata una rapina ai danni di una gioielleria da parte di una coppia. A seguito di una serrata attività investigativa e con il supporto di accertamenti tecnici, veniva individuata la donna che, insieme al complice, si era resa responsabile della rapina.

Raffaella Verde, con precedenti specifici ed in organico ad una organizzazione che gravita nella cittadina di Sant’ Antimo, dedita a rapine in gioielleria in varie regioni d’ Italia, è stata posta a disposizione dell’ Autorità Giudiziaria e condotta nel carcere femminile di Pozzuoli. La 41enne è la nipote del boss Francesco Verde detto ‘o negus, capoclan ucciso insieme al marito della donna nella faida con i Puca.

GUARDA IL VIDEO