“Negra di m… ti faccio abortire”. Rapina e insulti razzisti: nei guai un casertano

“Negra di m… ti faccio abortire”. Rapina e insulti razzisti: nei guai un casertano

Un episodio davvero brutto quello che è capitato a Rimini ad una donna senegalese di 39 anni, in Italia da anni dove vive con la famiglia e dove lavora, incinta al sesto mese di gravidanza.

Infatti è stata spinta a terra, presa a calci e pugni, insultata, rapinata. La Polizia ha fermato una coppia, 19 anni e di Ancona lei, 22 anni e di Caserta lui. Dovranno rispondere di rapina con l’aggravante della matrice razziale.

La Polizia è intervenuta su una fermata dell’autobus 11, che attraversa il lungomare da Rimini a Riccione. La donna ha riferito tutto agli agenti, raccontando anche che la coppia criminale non ha mai smesso, per tutto il tempo dell’aggressione, di insultarla pesantemente.

Gli agenti hanno prima soccorso e assicurato assistenza alla povera vittima e poi hanno raccolto la testimonianza di una ragazza che aveva assistito al tutto. Questa ha confermato l’episodio e ha riferito di aver visto una donna di colore spinta e fatta cadere a terra da una coppia di italiani. La 39enne incinta inoltre si lamentava nei confronti di una ragazza italiana, sostenendo di essere stata derubata del cellulare.

La Polizia ha quindi rinvenuto su una fermata vicina la borsa, il cellulare e il portamonete della vittima. Poi è riuscita ad identificare e a fermare la coppia, che è stata condotta in Questura. Entrambi sono stati arrestati per rapina aggravata.