Napoli, gli sequestrano due scooter in un’ora: aggredisce i carabinieri. Arrestato

Napoli, gli sequestrano due scooter in un’ora: aggredisce i carabinieri. Arrestato

Lo fermano due volte nel giro di poche ore ed in tutti e due i casi i carabinieri gli sequestrano entrambi gli scooter su cui era in sella. Così, durante il secondo controllo, Carlo Mariani 27enne di Napoli, dà di matto ed aggredisce i carabinieri del nucleo radiomobile di Napoli che lo avevano fermato.

Secondo quanto riportato da “il Roma” , all’ “Alt” delle forze dell’ordine l’uomo in sella al suo scooter non si sarebbe fermato ed avrebbe continuato la sua corsa accelerando. A quel punto parte l’inseguimento dei carabinieri che si è concluso sulla tangenziale qualche metro più avanti in seguito alla resa di Mariani che parcheggia il mezzo al lato della strada. Non finisce qui però: l’uomo, una volta raggiunto dai carabinieri, li aggredisce per evitare i controlli sul mezzo su cui viaggiava che verrà sequestrato perché sprovvisto di assicurazione.

La fuga è giustificata da un singolare antefatto: Mariani era stato fermato e controllato poche ore prima dagli stessi carabinieri ma in sella ad un altro scooter, anche questo sprovvisto di assicurazione. In questo caso la patente dell’uomo era di una categoria diversa da quella prevista dal codice della strada per guidare quello scooter. Dunque al primo caso di sequestro l’uomo si è fermato amareggiato. Al secondo, poco dopo, Mariani perde le staffe e diviene protagonista di una singolarissima “sfortunata” vicenda.