Napoli, 22enne violentato alla Stazione Centrale da due uomini

Napoli, 22enne violentato alla Stazione Centrale da due uomini

Bruttisima esperienza per un 22enne. Viene violentato all’interno di un vagone del treno in sosta alla stazione di Napoli Centrale a Piazza Garibaldi. E’ il drammatico racconto emerso da quanto denunciato dalla vittima alla Polizia Ferroviaria. L’aggressione – avvenuta ieri mattina –  sarebbe sfociata poi in un secondo momento in una vera e propria violenza sessuale da parte di due uomini che l’hanno avvicinato mentre era seduto, lo hanno bloccato, preso in disparte e sodomizzato a turno.

Il ragazzo non ha potuto opporre resistenza, ha provato a chiedere aiuto, ha urlato. Ma inutilmente. Alle prime ore del mattino, il vagone era deserto. Dalle parole sussurrate dai due violentatori durante il rapporto, il 22enne ha potuto riconoscerne l’accento napoletano. Secondo quanto riportato da “il Mattino”, ora il giovane è in cura all’ospedale Loreto Mare, dove i medici gli hanno curato le contusioni riportate dalla vittima e applicato vari tipi di tamponi nella zona anale per confermare la violenza sessuale. Emessa una prognosi di 5 giorni.

Adesso, dopo il trauma subito, è stato attivato dall’ospedale un percorso con gli assistenti sociali ed affiancamento psicologico alla vittima nel Centro di Psicologia dell’Asl. La Polfer attualmente sta indagando per risalire agli aggressori ed oltre al racconto della vittima potrà avvalersi delle immagini di videosorveglianza della stazione che potranno fare luce su questo drammatico episodio.

LEGGI ANCHE: IL RETROSCENA, ERANO IN 3 E LI AVEVA CONOSCIUTI IN PIAZZA