Marano-Qualiano-Mugnano-Calvizzano-Villaricca: cinque paesi vicini geograficamente, ma lontani nelle procedure amministrative

Marano-Qualiano-Mugnano-Calvizzano-Villaricca: cinque paesi vicini geograficamente, ma lontani nelle procedure amministrative

Qualiano

Con determina del 23 marzo 2016, viene indetta la gara mediante procedura negoziata, secondo il prezzo più basso, inferiore a quello posto a base di gara (10mila euro, oltre 2.200 euro di iva), scegliendo l’impresa che ha offerto le condizioni più vantaggiose, per l’affidamento dei seguenti lavori: 1) montaggio di tutta la tabellonistica sul territorio comunale (si estende su circa 7,5 chilometri quadrati); 2) assistenza per tutto il periodo elettorale; 3) smontaggio della tabellonistica con riconsegna al Comune; 4) verifica ed eventuale riparazione di infissi (porte e finestre) nei 3 plessi scolastici; 5) verifica ed eventuale riparazione dell’impianto idrico e sanitario nei 3 plessi scolastici; 6) spostamento dei banchi e delle sedie dalle aule interessate ai seggi elettorali; 7) montaggio delle cabine); 8) adeguamento e rifacimento dell’impianto elettrico a norma; 9) allestimento camere per i militari di servizio in ogni plesso scolastico) 10) ritiro e consegna dei plichi presso i seggi elettorali; 11) affissione di tutti i manifesti nei plessi scolastici; 12)fornitura di 21 lucchetti per le porte delle aule dei 21 seggi elettorali; 13) smontaggio cabine elettorali, con consegna di tutto il materiale al Comune; 14) pulizia e disinfestazione delle aule oggetto dei seggi elettorali; 15) risistemazione dei banchi e sedie nelle aule seggi elettorali.

Vengono invitate le seguenti ditte: 1) Quaranta Pasquale (Villaricca); 2) Tutino Group (Villaricca); 3) Mottola Giovanni (Trentola); 4)Atlantide srl (Qualiano); 5) CO.GER srl (Qualiano).

Al protocollo generale pervengono tre plichi con i rispettivi ribassi. CO.GER: 32,700%; Tutino Group: 15,785%; Atlantide: 30%.

Vince la ditta CO.GER che effettuerà i lavori per 6mila730 euro compreso gli oneri di sicurezza, oltre iva al 22%.

Mugnano

Aggiudicazione appalto per la fornitura del servizio di allestimento di 32 sezioni elettorali e tabelloni elettorali su tutto il territorio (si estende su 5,27 chilometri quadrati). Tramite il Mercato Elettronico delle Pubbliche amministrazioni (MEPA) sono state invitate tre ditte (Impresa Buono Pasquale, impresa Natale Carlo, P.R.G. Costruzioni di Palmese Raffaele) a presentare la migliore offerta sul prezzo a base d’asta di 7mila euro oltre iva. I lavori se li è aggiudicati la ditta P.R.G. Costruzioni per 6.950 euro, oltre iva per un totale di 8mila490 euro.

L’appalto comprende: fornitura servizio di prelievo dal deposito elettorale e trasporto suppellettili (cabine, tavoli, urne e quant’altro occorrente) ed allestimento di 32 sezioni elettorali, montaggio e smontaggio di tutto il materiale e ritrasporto nei propri depositi, riparazione sedie, tavoli ed urne. Sostituzione di serrature difettose sgombero e ricollocazione suppellettili dalle aule. Servizio di prelievo dal deposito elettorale ed allestimento tabelloni in numero 100 (al costo di 20 euro cadauno iva esclusa) nei siti indicati dalla deliberazione di giunta comunale di delimitazione e assegnazione degli spazi elettorali.

Calvizzano

Allestimento 10 seggi elettorali (altrettante sezioni) e 20 tabelloni elettorali in 5 punti della città (si estende su 4 chilometri quadrati). Ecco i punti, indicati nella delibera di giunta 17 del 17 marzo 2016: Viale della Repubblica (altezza civico 5): 4, Via Aldo Moro (angolo via Sandro Pertini): 4, Via Sandro Pertini (angolo villetta comunale): 4, Via San Pietro (angolo viale della Resistenza): 4, via Aldo Moro (angolo via Conte Mirabelli).

Affidamento diretto alla ditta Davide Giuseppina con sede a Calvizzano in via Cilea, 1, per un importo di 4mila236 euro oltre iva al 22%

 

Marano e Villaricca esempio di risparmio

In questi due Comuni il risparmio è garantito, poiché, sia per l’allestimento dei seggi elettorali che per i tabelloni (conservati nei depositi dei rispettivi Comuni), viene utilizzato il personale interno. Non c’è stato bisogno, dunque, di impegnare alcuna spesa e di non adottare alcuna procedura per l’affidamento dei lavori a ditte esterne. I costi extra (acquisto materiale, straordinario operai, eccetera), invece, vengono coperti con una parte dei i soldi dello straordinario elettorale, elargito dallo Stato.

Mimmo Rosiello