Torino, infermiere ruba anello a donna in coma e lo rivende al “Compro oro”

Torino, infermiere ruba anello a donna in coma e lo rivende al “Compro oro”

Per sfilarle la fede nuziale che l’anziana portava da decenni, il ladro ha usato una tronchesina. Tagliando il metallo, ha ferito la donna, 85 anni, di Salassa, nel Canavese in provincia di Torino, che ha avuto bisogno di due punti di sutura. Il furto è avvenuto in un letto dell’ospedale di Cuorgné, dove la paziente è ricoverata da alcune settimane, in coma, nel reparto di medicina interna. I medici e i familiari avevano deciso di non sfilarle l’anello a cui la donna era legatissima.

Il ladro, poi denunciato per ricettazione e rapina, è un infermiere dell’ospedale di 53 anni. Quando i carabinieri lo hanno rintracciato aveva già rivenduto l’anello d’oro, con impresse la data del matrimonio e il nome del marito della donna, a un “compro oro” di Cuorgné dove i militari sono riusiti a recuperarlo. L’allarme era stato dato dalla figlia che, dopo essere tornata al capezzale dell’anziana madre, aveva notato il dito sanguinante.