Il film sulle fiabe del Basile sbanca ai David di Donatello, Garrone miglior regista

Il film sulle fiabe del Basile sbanca ai David di Donatello, Garrone miglior regista

Roma. Un trionfo ai David di Donatello per il film “The tale of tales” di Matteo Garrone. La pellicola, la prima in inglese del regista romano, composta da episodi liberamente tratti da altrettanti racconti della raccolta di fiabe “Lo cunto de li cunti” del giuglianese Giambattista Basile, ha raccolto 7 statuette tre le quali, miglior regista assegnato allo stesso Garrone.

Per la stessa pellicola gli altri premi sono andati a Peter Suschitzky come Migliore direttore della fotografia; Dimitri Capuani e Alessia Anfuso come Migliore scenografo; come Migliore costumista a Massimo Cantini Parrini; come Migliore truccatore a Gino Tamagnini, Valter Casotto, Luigi d’Andrea e Leonardo Cruciano;  Migliore acconciatore a Francesco Pegoretti;  Migliori effetti digitali a Makinarium.

Christian De Sica ha premiato invece la melitese Antonia Truppo come attrice non protagonista, per il suo ruolo di camorrista Nunzia in Lo chiamavano Jeeg Robot.