Giugliano, prende a “cacciavitate” la moglie 

Giugliano. Come al solito sono sempre i Carabinieri ad evitare le tragedie. Ieri quasi non potevano credere ai loro occhi quando hanno trovato il marito che impugnava minacciosamente un cacciavite apostrofando in tutti modi la sua “dolce metà”. 

Lo hanno prima immobilizzato e poi allontanato dalla sua abitazione nella quale ora non potrà più ritornare e si spera che non lo faccia perché l’uomo di origini albanesi era davvero malintenzionato nei confronti della moglie dopo l’ennesima lite.

I fatti a Varcaturo nella giornata di ieri.